Niente contributi all'Authority, Conftrasporto: "Il Tar del Piemonte ribadisce il no"

Uggè: "Auspichiamo la fine dello stillicidio di richieste verso il mondo dell'autotrasporto"

 

8 marzo 2018

 

 

All'Authority non sono dovuti i contributi dell'autotrasporto. Lo ha ribadito il Tar del Piemonte, confermando una precedente sentenza relativa agli anni 2016 e 2017, emessa in seguito a un ricorso presentato dalla Fai-Confrasporto.

 "Una decisione – commenta il vice presidente di Confcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè - alla quale presto ne seguirà un'altra, su ricorso presentato dalla Fai-Conftrasporto per l'anno 2018, per ottenere un'ulteriore conferma che l'autotrasporto, così come già a suo tempo aveva disposto la Corte Costituzionale, non è assoggettabile al contributo per il funzionamento dell'Authority ".

"La speranza – aggiunge Uggè - è triplice: che l'Authority prenda atto di questa e delle altre sentenze, che il Governo chiarisca definitivamente con un suo provvedimento ciò che la Corte Costituzionale e i Tribunali amministrativi hanno stabilito, per mettere la parola fine a questo stillicidio".

 

Ufficio stampa Conftrasporto-Confcommercio
Laura Ferretto – cell. 342 8584814

09 marzo 2018