Argomenti: Articolo 

Confcommercio su inflazione: "Pesano gli energetici"

"Dato fortemente condizionato dalla dinamica relativa agli energetici regolamentati. Nel complesso, a una variazione congiunturale nulla ha corrisposto un aumento tendenziale dei prezzi dell'1,6%, in accelerazione rispetto  settembre. Al netto delle componenti volatili la variazione dei prezzi si mantiene su valori annui ancora inferiori all'1%, confermando l'assenza di tensioni all'interno del sistema". E' il commento dell'Ufficio Studi di Confcommercio sui dati dell'inflazione dell'Istat.  "L'inflazione italiana - conclude la nota -, pur con le stesse caratteristiche, si mantiene, peraltro, su valori inferiori rispetto alla media dell'eurozona nella quale il dato generale si è attestato al 2,2% e l'inflazione di fondo all'1,3%".

31 ottobre 2018