Confcommercio: iniziative e proposte per le aree terremotate

Chiesto un incontro con Franco Barberi

Confcommercio: iniziative e proposte per le aree terremotate

DateFormat

15 ottobre 1997
128/1997

"È un primo passo in avanti per la ripresa della normale vita economica delle zone colpite dal terremoto": è il commento di Confcommercio all'ordinanza del Ministro degli Interni che accogliendo una specifica richiesta dell'Organizzazione prevede l'erogazione di un'indennità salariale ai lavoratori sospesi o lavoranti ad orario ridotto.

Con analoga soddisfazione viene accolta l'indicazione che nel piano di assegnazione dei contributi si dovrà favorire la rapida ripresa delle attività economiche e produttive.

Si tratta ora, a giudizio di Confcommercio, di consolidare questo processo attraverso: interventi mirati al recupero degli edifici destinati alle attività economiche per i quali propone una detrazione di imposta pari al 50% delle spese sostenute; la destinazione alle aree interessate degli aiuti comunitari non utilizzati; la sospensione del pagamento dell'anticipo IVA per il '98.

Sono interventi prioritari che vanno sostenuti con gli sgravi dei contributi previdenziali ed incentivando i prepensionamenti degli operatori più anziani che non sono in grado di riattivare le loro imprese.

Per rappresentare le sue richieste e la situazione delle attività produttive nelle aree terremotate, Confcommercio ha inoltre sollecitato un incontro con il Sottosegretario alla Protezione civile, Franco Barberi.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca