Confcommercio lancia i workshop antirapina sulla gestione delle emozioni

Partito da Lanciano e Chieti l'8 aprile il progetto pilota per la sicurezza degli imprenditori che pone l'attenzione sulla prevenzione di furti e rapine e sulle misure di sicurezza da adottare, ma soprattutto sulle emozioni e sul comportamento umano in situazioni di pericolo.

L'8 aprile a Lanciano e Chieti si sono svolte le prime due sessioni del Workshop Sicurezza Antirapina "La gestione delle emozioni, una difesa in più", un progetto pilota di Confcommercio–Imprese per l'Italia realizzato in collaborazione con Themis, centro ricerche socio-psicologiche e criminologico-forensi.  Il progetto, che rientra nell'ambito delle attività di Confcommercio per la legalità e la sicurezza, pone l'attenzione sulla prevenzione di furti e rapine e sulle necessarie misure di sicurezza, fisiche ed organizzative, da adottare, ma soprattutto sulle emozioni e sul comportamento umano in situazioni di pericolo. Come confermato dall'analisi criminologica, dalla cronaca e soprattutto dalle raccomandazioni delle forze dell'ordine, l'esito di una rapina è infatti strettamente correlata ai comportamenti che caratterizzano l'interazione vittima-rapinatore.  Il workshop è rivolto agli imprenditori, ai quali, in piccoli gruppi, attraverso una didattica interattiva, intende fornire uno strumento di difesa in più basato, a differenza dei tradizionali corsi di autodifesa, sulla presa di consapevolezza delle dinamiche emotive e comportamentali per la gestione di eventi, come la rapina, pericolosi ed altamente stressanti.  

05 aprile 2019