Indennità di 600 euro: da Confcommercio un fermo no al "click day", Baretta frena - Asset Display Page

Indennità di 600 euro: da Confcommercio un fermo no al "click day", Baretta frena

L'ipotesi avanzata dal presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, "rischierebbe di vanificare in buona parte la stessa volontà del legislatore e non metterebbe tutti i potenziali richiedenti sullo stesso piano e alle stesse condizioni di partenza".

DateFormat

18 marzo 2020

Confcommercio chiede al Governo di ripensare all’ipotesi, avanzata in queste ore dal presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, di utilizzare lo strumento del click day per consentire ai lavoratori autonomi e ai professionisti di richiedere l’indennità di 600 euro prevista dal decreto Cura Italia.

“Pur avendo presente l’entità delle risorse stanziate, in questa fase di emergenza il click day rischierebbe di vanificare in buona parte la stessa volontà del legislatore. Inoltre non metterebbe tutti i potenziali richiedenti sullo stesso piano e alle stesse condizioni di partenza, essendo il sistema evidentemente legato alla connettività che caratterizza ogni singolo territorio e che nel Paese è ancora tutt’altro che uniforme”, sottolinea la Confederazione.

“Va infine sottolineato che l’utilizzo del sistema del click day - in ogni caso - per le necessità organizzative e di strumentazione di cui necessita, rischia di essere del tutto incoerente nell’attuale fase emergenziale nella quale l’attività di professionisti ed autonomi è di fatto sospesa o fortemente limitata, così come quella di associazioni di rappresentanza ed intermediari in grado di prestare assistenza a tali soggetti”, conclude Confcommercio.

 Baretta: "nessun click day bonus autonomi"

"Non mi sembra un criterio che sta in piedi, non possiamo fare a chi prima arriva prima alloggia". Così, a Radio Capital, il sottosegretario all'economia Pierpaolo Baretta frena sull'ipotesi di un click day per le richieste del bonus da 600 euro previsto dal decreto 'Cura Italia' per autonomi e partite Iva.

"È una comunicazione fatta dall'Inps, non una decisione del governo. I Ministeri del Lavoro e dell'Economia stanno ancora valutando". Quanto al rischio che i soldi stanziati non bastino, Baretta assicura che "nel caso saranno reintegrati".

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca