Piemonte, smog: "blocchi scelta ideologica" - Asset Display Page

Piemonte, smog: "blocchi scelta ideologica"

Per la presidente della Confcommercio regionale, Maria Luisa Coppa, "è urgente sospendere le misure restrittive previste dall'Accordo del Bacino Padano del 2017".

DateFormat

16 novembre 2020

"Scelte ideologiche che penalizzano ulteriormente imprese e lavoro, non coerenti con l'esigenza di ridurre gli assembramenti per contrastare la pandemia da covid-19". La presidente di Confcommercio Piemonte, Maria Luisa Coppa, contesta i blocchi del traffico a Torino, in vigore dal 17 novembre per combattere lo smog. "Ancora una volta si conferma che il livello delle polveri sottili non dipende dalla circolazione degli autoveicoli che, in questi ultimi giorni di lockdown, si è notevolmente ridotto per effetto delle misure anti Covid".

Secondo Coppa, "a essere penalizzate saranno imprese e famiglie, visto che lavoratori dipendenti e autonomi saranno costretti ad utilizzare il trasporto pubblico, laddove esistente, contribuendo ad aumentare il rischio di pericolosi assembramenti". "A fronte dei pesantissimi effetti dell'emergenza sanitaria da Covid-19 sul sistema economico piemontese", prosegue la presidente di Confcommercio Piemonte, "è urgente sospendere le misure restrittive previste dall'Accordo del Bacino Padano del 2017, a partire da un rinvio al prossimo anno del blocco dei diesel euro IV e dei diesel euro V dopo quattro sforamenti".

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca