Confcommercio Professioni: "Una proposta per la ripresa" - Asset Display Page

Confcommercio Professioni: "Una proposta per la ripresa"

DateFormat

8 maggio 2020

Confcommercio Professioni è impegnata insieme a tutto il sistema Confcommercio per dare chiarimenti e supporto ai professionisti soprattutto per l’attuazione dei provvedimenti governativi adottati sia nel periodo di lockdown sia per la ripresa.

Riteniamo, inoltre, che in occasione della ripresa delle attività, dovremo mettere a sistema tutte le competenze interdisciplinari rappresentate per elaborare proposte innovative, al fine di rispondere a nuovi bisogni di una società e di un’economia che saranno inevitabilmente diverse da quelle precedenti alla diffusione del Covid-19.

Differenze che deriveranno non solo dai diversi comportamenti imposti da eventuali e temute future ondate della pandemia, ma anche dall’innovazione tecnologica e dai nuovi equilibri globali che avranno profondi riflessi sulla catena del valore.

Per questi motivi, sono innanzitutto necessarie misure di sostegno allo sviluppo digitale per i professionisti attraverso contributi volti alla promozione delle tecnologie digitali (implementazione di specifici applicativi funzionali all’automazione dell’attività professionale).

La formazione, in ogni caso, avrà un ruolo determinante, come la possibilità per imprese e professionisti di avvalersi di competenze nuove per affrontare il cambiamento.

Un primo aiuto, in tal senso, potrebbe essere per il 2020, con possibile opportunità di estensione nel 2021, la previsione di un contributo a lavoratori autonomi e PMI per l’acquisto di servizi di consulenza e formazione per la competitività e la ripresa post COVID19.

Una misura che può rivelarsi utile anche per le professioni sotto due punti di vista:

- da quello di acquirenti di servizi di consulenza e formazione, in quanto i professionisti, hanno in questa fase la necessità di incrementare e aggiornare le loro competenze, soprattutto nel digitale. E sono nella possibilità di sfruttare la fase temporanea di calo del lavoro per acquisire nuove professionalità e riqualificare la propria offerta in vista del ritorno alla normalità;

 

- da quello dei fornitori di servizi di consulenza e formazione, molti dei quali eseguibili anche a distanza, con la possibilità per gli operatori di questo segmento delle professioni ordinistiche e del terziario di un ritorno immediato all’attività, grazie all’opportunità di poter essere chiamati da parte delle PMI a svolgere l’attività di consulenza/formazione attraverso questo contributo.

 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca