Confcommercio sostiene il "Parco Libero" - Asset Display Page

Confcommercio sostiene il "Parco Libero"

A Palermo si è tenuta la commemorazione dell'imprenditore Libero Grassi. Presentato il workshop di progettazione sull'area urbana intestata nel 2013 alla sua memoria. Lapini: "iniziativa di indubbio valore etico ma motore di rigenerazione urbana e sociale".

DateFormat

31 agosto 2020

"Il Parco Libero, una volta bonificato  e sottratto definitivamente al degrado e all'abbandono, rivestirà un  ruolo di grande importanza - non soltanto simbolica - per la crescita culturale e civica del nostro territorio''. Lo ha detto Patrizia  Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo, in occasione della commemorazione dell'imprenditore Libero Grassi alla quale ha preso parte anche Anna Lapini, componente della Giunta nazionale con delega alla  legalità, in rappresentanza del presidente nazionale Carlo Sangalli.

Confcommercio nazionale, che dal 2009 sostiene il ''Premio Libero Grassi'', sosterrà anche il workshop internazionale di progettazione del ''Parco Libero'', riconoscendo all'iniziativa ''indubbio valore etico e funzionale anche per la rivitalizzazione della città'', come ha scritto Carlo Sangalli ad Alice Grassi, figlia dell'imprenditore assassinato e presidente dell'Associazione Parco Libero. Anche Confcommercio Palermo sosterrà concretamente lo sviluppo delle attività del workshop attraverso la propria rete di associati.

''I valori della libertà d'impresa, testimoniata dalle scelte di vita di Libero Grassi, e sancita dall'articolo 41 della Costituzione - ha detto Anna Lapini - sono principi fondanti della nostra Confederazione: perché se un imprenditore non è libero di esercitare la propria attività senza condizionamenti, oltre a compromettere l'esistenza della propria impresa, non può contribuire allo sviluppo dell'economia, della società, del territorio in cui vive. Restituire alla città di Palermo il 'Parco Libero' e renderlo fruibile - attraverso il coinvolgimento attivo della cittadinanza, di associazioni, di esperti e studenti, del mondo accademico, della società civile - è quindi non solo una iniziativa di indubbio valore etico ma motore di rigenerazione urbana e sociale, funzionale a quella rivitalizzazione delle città che senza attività commerciali, turistiche e di servizi rischiano di spegnersi''.

''La figura di Libero Grassi - ha aggiunto Patrizia Di Dio - va ricordata anche grazie a iniziative e progetti come questo, a beneficio della continua affermazione di principi di legalità, etica e di giustizia. Da imprenditori dobbiamo sempre avere presente il sacrificio di Libero Grassi, un collega che non solo si oppose al pagamento del pizzo ma condusse una vera e propria campagna contro chi, tra i suoi stessi colleghi imprenditori, si piegava alla mafia. L'invito è quello di sostenere concretamente, ognuno per le proprie possibilità, l'attività dell'Associazione 'Parco Libero' erogando un contributo attraverso l'iniziativa di raccolta fondi tramite Banca Etica, all'Iban IT97E0501804600000016955932, intestato ad AssociazioneParco Libero con la causale Donazione Associazione Parco Libero''.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca