Confcommercio, Squeri: "se armato anch'io avrei sparato"

18/08

Confcommercio, Squeri: "se armato anch'io avrei sparato"

DateFormat

19 febbraio 2008
18/08

18/08

Roma, 19.2.08

 

Confcommercio, Squeri: "se armato anch’io avrei sparato"

 

“I commercianti sono in prima linea senza trincee e costretti ad affrontare faccia a faccia i criminaliâ€�. Il Presidente della Commissione Sicurezza di Confcommercio Luca Squeri commenta così la reazione del gioielliere di Nicolosi. “Piena solidarietà â€" continua Squeri - a chi è stato costretto a difendere la propria moglie e sé stesso dall’ennesimo assalto criminaleâ€�.

 

“Io al suo posto - sottolinea il Presidente della Commissione Sicurezza -  fossi stato armato, avrei fatto lo stesso. Anche se questo comportamento, che dimostra l’esasperazione della categoria, non può e non deve diventare, l’atteggiamento da tenere nei confronti dei rapinatori. Noi ribadiamo infatti di essere contrari alla giustizia fai da te ma è altrettanto evidente che il fenomeno ha raggiunto proporzioni da allarme rosso�.

 

“Siamo convinti â€" conclude Squeri â€" della necessità di operare affinché chi si sente vittima potenziale  della criminalità non decida di armarsi ma al contempo chiediamo che lo Stato e le Istituzioni ci aiutino in questa battaglia partendo dall’indissolubile binomio certezza della pena e controllo del territorio.

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca