Confcommercio su mancati finanziamenti al settore marittimo: penalizzato asset strategico per la ripresa

Ripristinare in Finanziaria gli stanziamenti per il sistema portuale124/2009

Confcommercio su mancati finanziamenti al settore marittimo: penalizzato asset strategico per la ripresa

DateFormat

11 dicembre 2009
124/09

 

 

 

124/09
Roma, 11.12.09

 

 

Ripristinare in Finanziaria gli stanziamenti per il sistema portuale

 

CONFCOMMERCIO SU MANCATI FINANZIAMENTI AL SETTORE MARITTIMO: PENALIZZATO ASSET STRATEGICO PER LA RIPRESA

 

 

 

Un grave danno per le imprese del comparto e un’occasione persa per il rilancio di una seria politica per la logistica e le infrastrutture che proprio dal sistema portuale e dello shipping deriva un importante contributo alle attività di import-export, all’occupazione e alla crescita dell’intera economia nazionale: questo il commento di Confcommercio alla mancata destinazione di risorse al settore marittimo e portuale prevista dalla manovra Finanziaria attualmente in discussione alla Camera.

 

Una decisione – prosegue la nota – che evidenzia ancora una volta la mancanza di una strategia di sviluppo per le nostre infrastrutture e che rischia di distanziarci ulteriormente dai nostri principali competitors nell’area mediterranea, come Spagna e Francia, che invece proprio su questi asset hanno deciso di investire ingenti risorse finanziarie.

 

Confcommercio auspica, pertanto, che nel corso del dibattito parlamentare vengano riconfermate le misure di sostegno e di incentivi al sistema portuale e a tutto il comparto marittimo italiano riconoscendo, così, la giusta attenzione a un settore che riveste un ruolo fondamentale per la ripresa dell’economia italiana.

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca