Argomenti: Articolo 

Confcommercio: "principio ok, ma non discriminare"

"Bisognerà vedere il provvedimento come è articolato. Coglie nel segno se vuole contrastare il degrado e andare incontro alla richiesta di tanti abitanti. Il principio di voler contrastare l'invasione dei minimarket nei centri storici cittadini, fenomeno figlio delle liberalizzazioni, è condivisibilissimo, ma va fatto con raziocinio". Lo dice Enrico Postacchini, membro della giunta di Confcommercio con delega alle politiche commerciali, interpellato sul provvedimento sui minimarket "etnici" annunciato dal ministro dell'Interno Matteo Salvini. "Quel che è da approfondire - secondo Postacchini - è il discrimine perché le attività al dettaglio sono tali indipendentemente da chi sono gestite. Non si può discriminare tra attività e attività in base all'essere 'etnico' o meno. Bisogna pertanto fare chiarezza", spiega.
 
  
11 ottobre 2018