Confcommercio su Pil: raggiunta la fase piu' acuta della crisi

Riviste al ribasso le stime per il 200952/2009

Confcommercio su Pil: raggiunta la fase piu' acuta della crisi

DateFormat

15 maggio 2009
52/09

 

 

52/09
Roma, 15.05.09

 

 

Riviste al ribasso le stime per il 2009

 

CONFCOMMERCIO SU PIL: 

RAGGIUNTA LA FASE PIU’ ACUTA DELLA CRISI

 

 

 

Si conferma che il primo trimestre dell’anno è stato tra i più negativi degli ultimi decenni sia per l’America che per l’Europa e che il punto più acuto della crisi profonda e strutturale in atto è stato raggiunto: questo il commento dell’Ufficio Studi Confcommercio alle stime del Pil nel primo trimestre diffuse oggi dall’Istat.

 

Questo, nonostante alcuni primi segnali di un’attenuazione della crisi, ad esempio i dati sui consumi di marzo e sulla cassa integrazione e il clima di fiducia delle famiglie. Rimane, comunque, l’incognita di quanto durerà ancora la crisi e in che modo il mondo delle imprese e delle famiglie uscirà dal tunnel.

 

Questo dato – conclude la nota - fa rivedere al ribasso le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio che per il 2009 prevede un Pil a –3,9% e consumi a –1,4%.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca