Confcommercio su prezzi: inflazione sotto controllo

Da rifiutare le letture strumentali dei prezzi degli alimentari87/2009

Confcommercio su prezzi: inflazione sotto controllo

DateFormat

16 settembre 2009
87/09

 

 

 

87/09
Roma, 16.9.09

 

 

 

Da rifiutare le letture strumentali dei prezzi degli alimentari

 

CONFCOMMERCIO SU PREZZI:

INFLAZIONE SOTTO CONTROLLO

 

 

 

I settori dei trasporti e dell’energia determinano il modesto incremento dei prezzi mentre l’inflazione sui prodotti commercializzabili è sostanzialmente nulla. Il sistema distributivo italiano è dunque riuscito rapidamente a trasmettere al consumatore la tendenza alla riduzione delle tensioni inflazionistiche internazionali, conducendo l’inflazione da oltre il 4% della metà del 2008 all’attuale inflazione zero: questo il commento dell’Ufficio Studi Confcommercio ai dati sull’inflazione diffusi oggi dall’Istat.

 

Rispetto all’Unione Europea a 27 membri – prosegue la nota - la variazione dell’indice armonizzato per l’Italia risulta inferiore in agosto (0,1% contro lo 0,6%). Anche in termini congiunturali si registra analogo risultato: 0,2% per l’Italia contro lo 0,3% dell’Unione Europea e dell’area dell’euro. In Italia i prodotti alimentari mostrano prezzi costantemente decrescenti da giugno, sia nella metrica dell’indice dei prezzi al consumo sia in quella dell’indice armonizzato.

 

Ma, a fronte di queste evidenze, continua l’azione di disinformazione portata avanti da alcune associazioni, in particolare in materia di prodotti agroalimentari. Infatti, contrariamente alle affermazioni diffuse, i dati ufficiali, gli unici attendibili, certificano inequivocabilmente, da mesi, la progressiva riduzione del prezzo al consumo della pasta, facendo segnare, a luglio 2009, -0,7% rispetto a luglio 2008 e -2,2% ad agosto 2009 rispetto al corrispondente mese dell’anno scorso. Anche in termini di variazione congiunturale (agosto rispetto a luglio) il prezzo della pasta è in riduzione.

 

Consigliamo, dunque, un utilizzo più responsabile dei dati statistici anche per evitare ingiustificate preoccupazioni presso i cittadini-consumatori.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca