Argomenti: Articolo 

Confcommercio: "dato preoccupante in prospettiva"

"Il dato odierno preoccupa in prospettiva futura più che nella determinazione delle dinamiche economiche pregresse, visto che la stima trimestrale del Pil include già il mese di giugno e ha certificato il completo nulla di fatto per la prima metà del 2019. Al netto dell'energia, la produzione industriale appare ancora peggiore del -0,8% tendenziale acquisito nel primo semestre. La prosecuzione delle attuali tendenze, nonostante l'apparente buon andamento dell'occupazione, impedirebbe il raggiungimento del pur minimo obiettivo di crescita indicato nei documenti ufficiali dell'Esecutivo (+0,2%): è il commento dell'Ufficio Studi di Confcommercio ai dati sulla produzione industriale a giugno diffusi dall'Istat.

02 agosto 2019