Confcommercio su rapina a Pisa: "Nessun imprenditore dovrebbe trovarsi in questa situazione" - Asset Display Page

Confcommercio su rapina a Pisa: "Nessun imprenditore dovrebbe trovarsi in questa situazione"

DateFormat

14 giugno 2017

"Nessuno dovrebbe trovarsi nella drammatica situazione di Daniele Ferretti che ha visto la sua vita e quella di sua moglie minacciate, e non per la prima volta. Nessuno dovrebbe trovarsi a dover pensare di non avere alternative a quella di sparare e uccidere per salvarsi. Perché la morte di un uomo, qualunque sia la sua colpa è sempre una tragedia" Questo il commento di Anna Lapini, componente di Giunta di Confcommercio incaricata per la legalità e la sicurezza e Presidente Confcommercio Toscana. "Ma non possiamo che comprendere ed essere vicini al nostro associato – sottolinea Anna Lapini - che ha reagito dopo che uno dei rapinatori aveva sparato per primo.  Ferretti è un imprenditore che come tanti altri porta avanti con fatica e onestà il proprio lavoro, un lavoro ogni giorno più difficile e pericoloso: una situazione che non possiamo più accettare. Perché ognuno ha il diritto di poter lavorare in un contesto sicuro e sereno, e per questo Confcommercio richiede con forza il potenziamento di quelle sinergie già in essere fra la nostra organizzazione e le forze dell'ordine per azioni di prevenzione e contrasto al fine di un più capillare ed incisivo controllo del territorio. Perché ogni imprenditore possa dire non ho paura di fare impresa".

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca