Confcommercio su vendite al dettaglio: consumi deboli figli della bassa crescita

39/10

Confcommercio su vendite al dettaglio: consumi deboli figli della bassa crescita

DateFormat

25 marzo 2010
39/10

 

 

39/10
Roma, 25.03.10

 

CONFCOMMERCIO SU VENDITE AL DETTAGLIO:

CONSUMI DEBOLI FIGLI DELLA BASSA CRESCITA

 

La dinamica della spesa in valore registrata nel primo mese del 2010 segnala un peggioramento rispetto a gennaio 2009 per tutti i prodotti considerati nell’indice e per le diverse tipologie distributive. Ciò conferma le difficoltà della domanda per consumi delle famiglie a instradarsi su un sentiero di crescita consolidato e duraturo, per garantire al sistema una robusta e reale ripresa dell’economia. Questo il commento dell’Ufficio Studi Confcommercio sul dato delle vendite al dettaglio a gennaio diffuso oggi dall’Istat.

 

La presenza di un contesto non particolarmente favorevole al consumo – precisa la nota - si legge anche nel deterioramento, in atto da febbraio, del clima di fiducia delle famiglie condizionato dalle preoccupazioni sull’andamento del mercato del lavoro. Senza una ripresa più solida sarà molto improbabile assicurare significativi incrementi dei consumi.

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca