Argomenti: Articolo 

Per Confcommercio "il quadro generale resta debole"

"Dopo il recupero di maggio, il ritorno della vendite in territorio negativo rappresenta un ulteriore sintomo della debolezza dell'attuale fase congiunturale e le indicazioni relative ai primi sei mesi evidenziano, tra il primo ed il secondo trimestre, un rallentamento della domanda. A questa tendenza, che pur coinvolgendo principalmente le piccole imprese non lascia immuni le grandi superfici, fanno eccezione solo i discount ed il commercio elettronico": questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio ai dati sulle vendite al dettaglio diffusi dall'Istat.

03 agosto 2018