Confcommercio Veneto: "bene il posticipo dei saldi" - Asset Display Page

Confcommercio Veneto: "bene il posticipo dei saldi"

La Regione ha deliberato l'avvio dei saldi dal primo agosto, con possibilità di vendite straordinarie dal primo luglio. Bertin: "ottima notizia, l'’estate può diventare un momento di svolta".

DateFormat

26 maggio 2020

La giunta regionale del Veneto ha deliberato di posticipare l'avvio dei saldi al primo agosto, consentendo al tempo stesso, in via straordinaria e in deroga alla normativa regionale, lo svolgimento delle vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti alle vendite di fine stagione.

“È un’ottima notizia – dichiara il presidente di Confcommercio Veneto, Patrizio Bertin – che abbiamo auspicato e che accogliamo con soddisfazione, ringraziando la Regione per l’attenzione che ha dato alle nostre richieste. Ci auguriamo che il binomio tra vendite promozionali a luglio e saldi ad agosto diventi un supporto concreto al mondo del commercio che ha pagato e continua a pagare le pesanti conseguenze della pandemia. L’estate può diventare un momento di svolta, soprattutto se il meteo ci sarà favorevole, mentre ci troviamo a un bivio: o rilanciamo il settore e il mercato con decisione o rischiamo di non farcela più”.

 

Soddisfazione viene espressa anche da Giannino Gabriel, presidente regionale della Federazione Moda Italia. “Grazie all’assessore Marcato con cui ci eravamo incontrati ancora a febbraio e al quale avevamo sottoposto le nostre esigenze. Per noi – commenta – era molto importante non solo la posticipazione dei saldi, ma anche l’abolizione del divieto delle vendite promozionali nei trenta giorni precedenti: un lavoro che su nostra iniziativa ha coinvolto anche le regioni confinanti e che ha permesso di raggiungere un obiettivo strategico. È importante che i commercianti di moda e calzature possano affrontare la concorrenza di outlet, temporary shop ed e-commerce”.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca