Confcommercio Roma: nasce il Coordinamento Impresa Cultura

Il presidente Borghi: "Al centro della nostra azione c'è la convinzione che la cultura è fattore di sviluppo e di progresso per l'intera società e autentico motore di sviluppo economico per i territori".

Nasce il coordinamento Impresa Cultura - Confcommercio Roma che rappresenta il livello provinciale di Impresa Cultura Italia, espressione unitaria delle associazioni che operano in via diretta e indiretta nel comparto della cultura. Lo annuncia la Confcommercio di Roma. Il commissario di Confcommercio Roma, Renato Borghi ha nominato presidente del coordinamento Valerio Toniolo, attuale direttore di Impresa Cultura Italia che ha spiegato: "Al centro della nostra azione c'è la convinzione che la cultura è fattore di sviluppo e di progresso per l'intera società e autentico motore di sviluppo economico per i territori. Per fornire un dato concreto, ad esempio sul comparto cinema, a Roma gli oltre 6 milioni e 200mila spettatori che hanno frequentato una sala della Capitale nell'ultimo anno (dati Cinetel) hanno speso complessivamente, biglietti esclusi, 269,2 milioni di euro. Ciò ha generato un incremento della produzione di beni intermedi di 547,6 milioni di euro (il doppio per ogni euro speso), 236,7 milioni di euro in maggior valore aggiunto e oltre 5mila unità di lavoro". Le principali finalità che il coordinamento si pone sono: l'interlocuzione con istituzioni, enti e organismi competenti
per le tematiche legate al settore della cultura, dello spettacolo, dell'intrattenimento e della creatività; la promozione del valore e della qualificazione del comparto cultura in ogni contesto legislativo, economico e sociale; la promozione di progetti e iniziative trasversali utili a valorizzare il binomio turismo-cultura; favorire la crescita di tutti gli attori della filiera della Cultura e dei settori indirettamente interessati. "Con la nascita di questo Coordinamento - ha spiegato il commissario Borghi - vogliamo puntare a promuovere la cultura ed ad una sua più maggiore e diffusa accessibilità affinché torni ad avere quel ruolo centrale che le spetterebbe di diritto nel nostro territorio". Le associazioni costituenti il neonato coordinamento, secondo quanto riportato, sono: Agis, Anec Lazio, Ali Roma, Assocart
Roma, ASC Roma, Confguide, Federalbeghi Roma, Federservizi, Fipe Roma, 50&Più Roma e Assomusica.

28 gennaio 2019