Argomenti: Articolo 

Confcommercio su occupati e disoccupati: "Confortante stabilità"

"Ad aprile, in un contesto di scarsa vivacità produttiva, l'occupazione ha mostrato, stando alle prime stime, una confortante stabilità. Il dato segue, infatti, un bimestre di crescita che aveva permesso di recuperare larga parte dell'occupazione persa nella seconda parte dello scorso anno". E' il commento dell'Ufficio Studi di Confcommercio ai dati Istat. "Dentro il mercato – continua la nota - permangono tutti gli squilibri già presenti, ma almeno il primo mese del secondo quarto dell'anno in corso non mostra segni di cedimento repentino sul fronte occupazionale (-2mila unità non è una diminuzione significativa, cioè potrebbe essere rivista in positivo). L'occupazione è, ad oggi, l'unica variabile che presenta una dinamica favorevole negli ultimi mesi, contraddicendo il resto dei dati congiunturali". "Resta da capire - conclude l'Uffcio Studi - se il mercato del lavoro si adeguerà a più ridotti livelli produttivi o se le imprese hanno visto migliori prospettive, che vedremo presto testimoniate dai nuovi dati macroeconomici".