Confida: “la distribuzione automatica perde 16 milioni a settimana” - Asset Display Page

Confida: “la distribuzione automatica perde 16 milioni a settimana”

DateFormat

4 marzo 2020

Con l'emergenza coronavirus il settore della distribuzione automatica "sta vivendo una gravissima emergenza: perde circa 16 milioni a settimana e questo mette a rischio gli oltre 30mila posti di lavoro, senza considerare quelli dell'indotto". Lo afferma il presidente di Confida, Massimo Trapletti. "I distributori automatici - spiega Trapletti - si trovano prevalentemente all'interno di scuole, università, palestre e centri di aggregazione che per effetto di decreti e ordinanze sono chiusi nelle principali Regioni del Nord Italia. A questi luoghi si aggiungono le aziende che, facendo largo uso dello smart working, sono vuote".

Confida chiede al governo di riaprire scuole, università, palestre, centri di aggregazione e limitare l'accesso allo smart working in tutte le provincie italiane "che non hanno un'emergenza reale". "Abbiamo massimo rispetto per le giuste iniziative messe in campo dal governo per tutelare la salute dei cittadini però abbiamo visto anche una corsa, dettata dal 'panico', a chiudere scuole, università e promuovere smart working anche in provincie in cui non è presente l'emergenza epidemiologica: questo causa danni all'economia italiana senza portare vantaggi sanitari", conclude Trapletti.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca