Unatras-Conftrasporto: “il ministro De Micheli mantenga gli impegni con l'autotrasporto” - Asset Display Page

Unatras-Conftrasporto: “il ministro De Micheli mantenga gli impegni con l'autotrasporto”

Il rimborso delle accise fino al primo luglio 2020 e non, come concordato, fino a gennaio 2021, "contravviene al buonsenso ed al dialogo avviato tra Governo ed Associazioni".

DateFormat

5 dicembre 2019

Le Federazioni dell'autotrasporto aderenti al coordinamento nazionale Unatras-Conftrasporto “apprendono con preoccupazione a mezzo stampa che il Governo ha presentato un emendamento che garantisce il rimborso accise soltanto fino al primo luglio 2020. Tutto ciò contravviene al buonsenso ed al dialogo avviato tra Governo ed Associazioni con senso di responsabilità che ha permesso sul filo di lana di allentare la tensione che si è diffusa tra gli operatori dell'autotrasporto”.

“Siamo convinti che il ministro dei Trasporti Paola De Micheli mantenga fede agli impegni assunti nell'interlocuzione con le rappresentanze di Unatras-Conftrasporto, culminata con il protocollo d'intesa del 19 novembre scorso”, continuano le Federazioni. Per questo Unatras-Conftrasporto, dopo aver apprezzato la difesa del trasporto italiano sul caso Brennero, “confida che già nelle prossime ore la determinazione dell'onorevole De Micheli consenta di porre rimedio sulla questione accise, per cui vi è un esplicita intesa che garantisce il rimborso almeno fino al primo ottobre e l'impegno del Governo ad una possibile estensione fino a gennaio 2021 con contestuale avvio del fondo per la sostituzione dei veicoli più vetusti. Il mantenimento degli impegni ed il rispetto del faticoso accordo raggiunto sono i presupposti necessari per proseguire il dialogo intrapreso con decisione dal ministro De Micheli, condizione indispensabile per evitare che il malcontento degli autotrasportatori possa determinare dure prese di posizione della categoria a partire dal prossimo mese di gennaio”.

 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca