Confturismo: "Tutta la filiera del turismo sia inclusa nelle misure di sostegno" - Asset Display Page

Confturismo: "Tutta la filiera del turismo sia inclusa nelle misure di sostegno"

Il presidente di Confturismo, Luca Patanè, ha commentato le misure contenute nel decreto ristori varato dal governo per sostenere i settori più colpiti dalle ultime restrizioni.

DateFormat

27 ottobre 2020

Il presidente di Confturismo, Luca Patanè, ha commentato le misure contenute nel decreto ristori varato dal governo per sostenere i settori più colpiti dalle ultime restrizioni. “Siamo certi - ha detto Patanè -che la filiera del turismo nella sua interezza non potrà che risultare inclusa nell’applicazione delle importanti misure trasversali contenute nel decreto ristori, come il nuovo contributo a fondo perduto per gli operatori Iva e il credito d'imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo".

"Un buon segnale - ha osservato il presidente di Confturismo -ci viene dal rifinanziamento del fondo per il sostegno delle agenzie di viaggio, i tour operator, guide e accompagnatori turistici, che testimonia l’attenzione a queste componenti fra le più colpite".

Patanè ha sottolineato la difficoltà della situazione: "La tendenza del mercato è disastrosa. L’indice di fiducia, che mensilmente SWG calcola per Confturismo e misura la propensione al viaggio degli Italiani nei mesi successivi, a ottobre crolla di nuovo a quota 49 su 100, lo stesso valore di marzo, 8 punti in meno di settembre".

"Avevamo registrato un record più basso solo ad aprile, in pieno lockdown. Sommato alla sostanziale scomparsa del turismo di origine estera, quest’ultimo dato dimostra che le richieste di aiuto del settore sono sempre state in linea con la realtà: il turismo è di fatto in lockdown da 8 mesi e la ripresa, purtroppo, appare lontana”.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca