Argomenti: Articolo 

Le vacanze estive "sconfinano" ad ottobre

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano elaborato dall'Istituto Piepoli per Confturismo-Confcommercio ha toccato quota 70 punti, sei in più rispetto allo stesso mese del 2017.

Ottobre mese  da record per le vacanze. Quest'anno l'indice  di fiducia del viaggiatore italiano elaborato dall'Istituto Piepoli per Confturismo-Confcommercio è infatti di sei punti più elevato rispetto allo stesso mese del 2017 e dimostra ancora una volta l'allungamento della stagione estiva. Dall'analisi risulta che il bel tempo dell'autunno, fino a metà ottobre inoltrato, ha avuto un effetto positivo sulla decisione di andare in vacanza. Per quanto riguarda invece il futuro prossimo,  ad oggi  quattro italiani su dieci hanno intenzione di fare una vacanza nel periodo di Natale e Capodanno e pensano di trascorrere in media 4,3 giorni fuori casa. Le mete preferite saranno la montagna e le città d'arte, queste ultime scelte per un weekend d'arte da quasi tre connazionali su quattro, con in cima alle preferenze Firenze, Roma e Venezia. Per un fine settimana lungo, la motivazione di viaggio è la visita di musei, mostre e monumenti per quattro italiani su dieci, ma anche i trattamenti di salute e le vacanze enogastronomiche attirano un forte interesse. Gli italiani continuano a rimanere fiduciosi per quanto riguarda la propria situazione economica personale, con un saldo positivo tra ottimisti e pessimisti di 7 punti percentuali. Incertezza, invece, nella percezione degli intervistati sull'economia generale del Paese: sulle prospettive economiche i pessimisti superano gli ottimisti di ben 7 punti percentuali.

06 novembre 2018