Contraffazione: tappa a Varese per il progetto di educazione all’acquisto legale - Asset Display Page

Contraffazione: tappa a Varese per il progetto di educazione all’acquisto legale

Uniascom e Terziario Donna hanno organizzato la rappresentazione dello spettacolo teatrale “Tutto quello che sto per dirvi è falso – Made in Italy e contraffazione”.

DateFormat

14 febbraio 2020

Confcommercio Uniascom Varese ha organizzato il 13 febbraio scorso presso il Cinema Teatro Nuovo, insieme al Gruppo Imprenditrici Terziario Donna, la rappresentazione dello spettacolo teatrale “Tutto quello che sto per dirvi è falso – Made in Italy e contraffazione”, basato su un testo scritto da Andrea Guolo e interpretato da Tiziana Di Masi. L’iniziativa si inserisce nel “Progetto nazionale di educazione all’acquisto legale” di Confcommercio Imprese per l’Italia sul tema della cultura della legalità, dell’abusivismo e della contraffazione. Obiettivo è coinvolgere e rendere consapevole il pubblico per farlo riflettere sull’importanza dell’acquisto legale e del  Made in Italy non solo nell’ottica economica o in termini di valorizzazione di brand, ma anche come scelta di campo per difendere il valore della comunità, della salute, della legalità e della sicurezza dei consumatori. Al termine dello spettacolo si è tenuto un talk show con l’intervento del generale della Guardia di Finanza Marco Lainati, della presidente di Terziario Donna Cristina Riganti e dell'incaricata per la Legalità e la Sicurezza di Confcommercio-Imprese per l’Italia Anna Lapini.

 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca