Contratto terziario: sospeso l'aumento previsto a novembre - Asset Display Page

Contratto terziario: sospeso l'aumento previsto a novembre

Confcommercio, Filcams–Cgil, Fisascat–CISL, Uiltucs–UIL hanno condiviso di sospendere l'erogazione della tranche di aumento contrattuale prevista per il mese di novembre dal CCNL del Terziario, Distribuzione e Servizi del 30 marzo 2015. Vernola: "atto di grande responsabilità comune con il sindacato".

DateFormat

26 ottobre 2016

Confcommercio, Filcams–Cgil, Fisascat–CISL, Uiltucs–UIL hanno condiviso di sospendere l'erogazione della tranche di aumento contrattuale prevista per il mese di novembre dal CCNL del Terziario, Distribuzione e Servizi  del 30 marzo 2015. Le Parti, infatti, in virtù di consolidate e positive relazioni sindacali e delle analisi congiuntamente svolte, alla luce dell'ancora incerto andamento economico, hanno maturato tale decisione, concordando di rivedersi entro i primi del mese di dicembre per definire una nuova decorrenza degli aumenti contrattuali.

I commenti

"E' stato un atto di grande responsabilità comune con il sindacato - commenta Jole Vernola, direttore centrale Politiche del lavoro e  welfare di Confcommercio - e ciò dimostra la validità della contrattazione e del contratto nazionale quale strumento attento all'andamento del mercato". "Abbiamo scelto di proteggere l'occupazione tenendo conto del mo,mento di difficoltà- dice da parte sua Pierangelo Raineri, Fiscascat-Cisl, ma l'aumento resta ed è solo rimandato all'anno prossimo".

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca