Argomenti: Articolo 

"Rilanciare con forza il tema dell'agenda urbana"

Si è tenuta a Roma la prima di tappa del roadshow "Dare forma ai fondi: partiamo dalle città" sul tema "Città, commercio e innovazione". Marchiori: "Le città sono il fulcro dove si sviluppa il Pil del nostro Paese".

A Roma, presso la sede nazionale di Confcommercio, si è svolta la prima di tappa del ciclo di eventi "Dare forma ai fondi: partiamo dalle città" sul tema "Città, commercio e innovazione". L'appuntamento s'innesta sul percorso già tracciato dal Roadshow 2017 "Dare fondo ai fondi", che ha avuto l'obiettivo di informare il sistema confederale delle opportunità per le imprese e i cittadini offerte dall'Unione Europea, mettere a sistema le esigenze dei settori rappresentati e promuovere l'accesso ai finanziamenti. Il Roadshow 2018 si svolge in sinergia con le giornate del Laboratorio Nazionale sulla Rigenerazione Urbana di ANCI/Confcommercio, il primo organizzato dalla Delegazione Confcommercio presso l'Ue, il secondo coordinato dal Settore Urbanistica di Confcommercio. Ognuna delle quattro tappe previste è dedicata a un tema specifico sul quale i territori si possono confrontare operativamente: commercio, innovazione, sport, cultura e turismo sono alcune delle questioni che verranno affrontate per una partecipazione vincente delle città italiane all'agenda urbana europea, rendendo il terziario di mercato protagonista del cambiamento e dell'innovazione, in armonia con la bellezza e la vitalità delle nostre città.  Ad aprire i lavori della tappa "romana" è stato l'Incaricato per le Politiche Ue di Confcommercio, Alberto Marchiori: "Il nostro Roadshow serve anche per dare dignità al nostro lavoro a Bruxelles. Il Patto di Amsterdam ha confermato l'importanza del tema dell'agenda urbana". Marchiori ha ricordato il valore fondamentale della valorizzazione del tessuto delle città che sono il fulcro dove si sviluppa la maggior parte del Pil del nostro Paese". "Bisogna implementare le risorse- ha detto Marchiori – le risorse che l'Europa mette a disposizione, facendosi parte attiva a Bruxelles delle istanze della rigenerazione urbana". E parlando di tessuto urbano e valorizzazione del territorio, la parola è andata a tre sindaci italiani che hanno esposto, ognuno declinando le peculiarità del proprio territorio, le problematiche che le amministrazioni comunali si trovano a dover affrontare. Il sindaco di Catania e Presidente del Consiglio Nazionale Anci, Enzo Bianco, ha sottolineato che "è necessario dare un assetto di governo alle aree urbane del nostro Paese per mantenere uno standard di vita dignitoso". Poi, Bianco ha rilanciato il tema della creazione di un ministero delle Aree Urbane. Anche il sindaco di Cosenza e delegato Anci all'Urbanistica e Lavori Pubblici, Mario Occhiuto, ha posto l'accento sulla necessità di "governare" i cambiamenti delle aree urbane che hanno necessità di conservare la propria identità e al tempo stesso di essere attrattive. "Ci sono tante risorse per le città – ha detto Occhiuto – e vorremmo indirizzarle meglio". Sulla stessa lunghezza d'onda, anche il sindaco di Prato e Presidente Anci Toscana, Matteo Biffoni, che ha evidenziato come per i sindaci sia importante collaborare con tutte le parti in "gioco" come commercianti e residenti ma potendo disporre di un maggiore potere d'intervento. Dunque il tema centrale del convegno è stato proprio quello di gestire meglio le risorse attraverso uno sviluppo organico e su questo ha espresso il suo punto di vista, Roberto Morassut, deputato, già vicepresidente della Commissione d'inchiesta su città e periferie: "Bisogna costruire politiche organiche per le città – ha detto Morassut – e serve una struttura a carattere operativo per indirizzare le risorse". Oltre alla data di Roma, il calendario del Roadshow prevede altre quattro tappe: Rovereto, 31 maggio e 1 giugno, Bergamo, 12 e 13 luglio (tema da definire) Lecce, 18 e 19 ottobre e Bruxelles, 28 novembre.  Domani invece sarà la volta del Laboratorio Nazionale sulla Rigenerazione Urbana di ANCI/Confcommercio che prevede approfondimenti operativi sul tema della tappa, con il contributo di esperti, e momenti di confronto e scambio di buone pratiche tra Comuni e Confcommercio locali.

11 aprile 2018