Argomenti: Articolo 

In tutte le discoteche d'Italia un minuto di silenzio per la tragedia

"Di fronte alla tragedia che ha colpito la città di Genova, di fronte alla tragedia che ha colpito quaranta persone e le loro famiglie, davanti alla tragedia che ha colpito la popolazione di Sampierdarena, i luoghi simbolo del divertimento e della spensieratezza non possono e non vogliono restare insensibili – ha dichiarato Maurizio Pasca Presidente di SILB-Fipe -. Come categoria abbiamo quindi deciso che sabato sera, per un minuto, in tutte le discoteche italiane la musica cesserà e, per un minuto, i ragazzi e le ragazze fermeranno le loro danze per ricordare tutti coloro che soffrono e hanno sofferto per il crollo del ponte Morandi di Genova" "È un piccolo ma significativo gesto che con il quale tutti i lavoratori dell'intrattenimento e del divertimento desiderano rivolgere il loro pensiero alla tremenda tragedia che ha colpito Genova e l'intero Paese". L'iniziativa di SILB-FIPE rientra nell'insieme delle iniziative promosse da Fipe per rendere memoria e solidarietà alle vittime di Genova: gli stabilimenti balneari osserveranno un minuto di silenzio e sta partendo una catena di solidarietà fra i ristoranti aderenti di Genova per le famiglie sfollate di Sampierdarena.
01 agosto 2018