Dopo il Consiglio dei Ministri CONFCOMMERCIO ...

Dopo il Consiglio dei Ministri CONFCOMMERCIO ...

DateFormat

16 gennaio 1998
siglio dei Ministri CONFCOMMERCIO SU RIFORMA DEL COMMERCIO


Testo News

16-01-98 Dopo il Consiglio dei Ministri CONFCOMMERCIO SU RIFORMA DEL COMMERCIO

003/98 Roma, 16.01.98

"Questo schema di riforma , se non verrà profondamente modificato -e noi siamo certi che qualcosa di sostanziale in questa direzione potrà presto accadere - rischia non solo di non liberalizzare e modernizzare il mercato ma anzi di creare al consumatore più problemi di quanti non ne abbia oggi. Per questo, pur auspicando che il confronto dei prossimi giorni del governo con il Parlamento e con Comuni e Regioni possa sciogliere questi nodi, Confcommercio mobilita fin d'ora la propria base associativa pronta ad attuare, se non vi saranno positivi riscontri alle sue proposte, forme dure di protesta che le Istituzioni farebbero bene a non sottovalutare vista la posta in gioco cioè la sopravvivenza di decine di migliaia di imprese e di un milione di famiglie" -. Così si esprime Confcommercio in una nota dopo l'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri dello schema di legge delega per la riforma del commercio.
La nota così prosegue: "siamo stati tra i primi a chiedere che venissero tolte le mille incrostazioni di un sistema ormai fuori uso ma puntare ora alla modernizzazione del mercato senza fissare regole che tutelino meglio che in passato imprenditori e soprattutto consumatori è un grosso rischio.Tutelare soprattutto questi ultimi significa: garantire il grado di professionalità di chi gli vende qualcosa e del prodotto che gli viene venduto; impedire il processo di desertificazione dei centri urbani e soprattutto dei centri storici; fare in modo che il commercio operi in simbiosi con il tessuto sociale e culturale del territorio realizzando al contempo l'obbiettivo dello sviluppo e della nuova occupazione.
Occorre pertanto - conclude la nota di Confcommercio - che la legge tuteli maggiormente i piccoli esercizi commerciali che rappresentano oltre il 90% di tutta la rete distributiva in una fase di rapido e delicato passaggio quale è quella che va verso la moneta unica europea e consenta all'imprenditore che operi nell'ambito di tutta la distribuzione di affrontare i mille problemi del mercato unico con sufficienti regole e garanzie a tutela della sua professionalità.

003





Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca