Argomenti: Articolo 

Per l'industria italiana altri dati da dimenticare

Nell'ultimo mese del 2018 il fatturato è sceso del 3,5% rispetto a novembre, mentre su base annua c'è stata una caduta del 7,3%. Gli ordini, invece, sono calati dell'1,8% rispetto al mese precedente e del 5,3% annuo.

Il fatturato dell'industria italiana, a dicembre 2018, diminuisce del 3,5% rispetto a novembre, subendo il ribasso più forte sul mercato estero. Lo rileva  l'Istat, che su base annua segna una caduta del 7,3% (dato corretto per gli effetti di calendario). Si tratta della  flessione tendenziale più accentuata dal novembre del 2009. Stessa musica per gli ordinativi che, sempre a dicembre 2018, calano dell'1,8% rispetto al mese precedente, a causa delle perdite subite sul mercato estero. Su base annua segna la flessione è invece del 5,3% (dato grezzo), la più ampia dal luglio del 2016. Anche sul ribasso tendenziale pesa soprattutto la cattiva perfomance  registrata fuori confine.

19 febbraio 2019