Federauto: "crisi senza precedenti, ma pronti a ripartire" - Asset Display Page

Federauto: "crisi senza precedenti, ma pronti a ripartire"

DateFormat

8 aprile 2020

Le concessionarie di auto italiane, pur se consapevoli "della gravità e della complessità" della crisi senza precedenti che il Paese sta attraversando a causa della pandemia di coronavirus, sono "pronte a ripartire", una volta che sarà sospeso il blocco delle attività introdotto l'11 marzo. "Oggi il nostro Paese sembra essersi fermato ma il nostro impegno è sempre accanto alle comunità locali e a chi opera nell'emergenza. Siamo pronti a mettere nuovamente in movimento il Paese e riprendere il viaggio della storia dell'Italia, scrivendola con la libertà della mobilità di persone e aziende", ha detto Adolfo De Stefani Cosentino, presidente di Federauto. La Federazione italiana concessionari auto fa notare che le imprese di vendita e assistenza di autovetture, veicoli commerciali, industriali e autobus, operanti in Italia sulla base di un mandato delle case automobilistiche, sono un aggregato economico e sociale che sviluppa 50 miliardi di euro di fatturato, con un peso sul Pil nazionale del 3%, e che dà lavoro ad oltre 120mila famiglie in Italia.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca