Fiva: da febbraio perdite tra i 4,2 e i 6 miliardi - Asset Display Page

Fiva: da febbraio perdite tra i 4,2 e i 6 miliardi

DateFormat

10 novembre 2020

"Secondo le stime della Fiva, rispetto al volume di affari registrato nel 2019, il commercio su aree pubbliche ha perso dal 23 febbraio a oggi dai 4,2 ai 6 miliardi di euro, con una contrazione percentuale che oscilla dal -23% al -28%, avviandosi a perdere ancora almeno l'1,85% se le attività non riprenderanno in tempi brevi". Lo ha riferito Fiva Confcommercio in audizione alla Camera presso la commissione Attività produttive sul tema del rilancio del commercio. "Sono soprattutto gli operatori degli eventi delle fiere, delle sagre e degli eventi sportivi o musicali ad aver subito i danni maggiori. Queste attività sono stimabili dal 10 al 15% del totale delle imprese attive", ha evidenziato la Federazione. Tra le varie proposte della Fiva "opportuni contributi a fondo perduto per gli operatori di fiere ed eventi sportivi e musicali", con previsione dello "stesso contributo per tutti gli operatori dei mercati interessati da ulteriori restrizioni", e la "sospensione totale della tassazione locale e del versamento dei contributi previdenziali per il commercio su aree pubbliche anche per il 2021".

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca