Gli orafi ravennati incontrano il prefetto - Asset Display Page

Gli orafi ravennati incontrano il prefetto

A colloquio con il prefetto Francesco Russo il presidente di Confcommercio Ravenna, Paolo Caroli, e quello del Sindacato provinciale Orafi, Paolo Ponzi. Al centro dello scambio, la questione della sicurezza.

DateFormat

3 aprile 2017

Il prefetto di Ravenna, Francesco Russo, ha incontrato il 31 marzo scorso il presidente della Confcommercio provinciale, Paolo Caroli, e quello del Sindacato provinciale Orafi Confcommercio, Paolo Ponzi. L'incontro era stato richiesto da Confcommercio a seguito delle recenti rapine fallite a Milano Marittima, ai danni delle gioiellerie Bartorelli e Guardigli. La questione sicurezza è infatti prioritaria per i negozi, ed in particolare per questa tipologia commerciale. L'assalto del commando, in simultanea con auto lanciate come ariete contro le vetrine antisfondamento delle due gioiellerie in pieno centro nella via dello shopping,è un tragico segnale di come l'attenzione debba sempre rimane alta, soprattutto per questa tipologia di attività che sono costrette a lavorare in un clima di tensione, se non di paura. Questi due episodi hanno creato preoccupazione all'interno del Sindacato Orafi soprattutto perché avvenuti in pieno giorno e con un'azione fulminea (un minuto e 15 secondi) da un commando organizzato.  In questo periodo di crisi economica, i negozi di preziosi e non solo sono diventati l'oggetto costante della delinquenza e della criminalità locale e non, ed è indispensabile che tutti i soggetti preposti alla sicurezza trovino soluzioni adeguate nel tentativo di arginare un fenomeno che difficilmente può essere eliminato, ma certamente può essere frenato con provvedimenti forti e adeguati. I dati sui furti in provincia di Ravenna descrivono una situazione in miglioramento:  complessivamente i furti negli ultimi due anni sono diminuiti del 28% (nel  2014 sono stati 15.218, oggi 10.863). I furti in esercizi commerciali sono diminuiti del 29% (nel 2014 sono stati 1.281, oggi 909). In diminuzione anche le rapine: nel 2014 sono stati 237, oggi 191(-19,4%). Nel corso dell'incontro, Caroli e Ponzi hanno manifestato al prefetto soddisfazione per il lavoro delle forze dell'ordine, per la dedizione degli uomini e delle donne impegnate quotidianamente per assicurare sicurezza ai cittadini e alle attività imprenditoriali e hanno chiesto di migliorare ancora di più la già stretta collaborazione che esiste tra le forze dell'ordine al fine di prevenire eventi criminosi o stroncarli sul nascere. Per quanto riguarda la categoria degli orafi, è stato costituito recentemente un gruppo Whatsapp che raggruppa 800 orafi dell'Emilia-Romagna: quotidianamente all'interno dei gruppo vengono scambiate informazioni di interesse per la categoria  e segnalazioni su fatti che riguardano furti, truffe, inganni e microcriminalità in genere.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca