Arriva la manovra da 40 miliardi - Asset Display Page

Arriva la manovra da 40 miliardi

Via libera del Consiglio dei Ministri alla Legge di Bilancio. Il ministro Gualtieri: "L'obiettivo principale è dare un deciso impulso alla ripresa dell'economia, sostenendo gli investimenti, l'istruzione, il welfare e proseguendo la riduzione delle tasse sul lavoro e sull'impresa".

 

DateFormat

19 ottobre 2020

E' stata una vera e propria maratona notturna quella compiuta dal governo per licenziare la Legge di Bilancio per i prossimi tre anni.  Un manovra da 39 miliardi per tamponare la crisi e proteggere famiglie e imprese in attesa che passi la seconda ondata dell'epidemia. Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, ha parlato di "una manovra molto importante e ambiziosa, varata in un momento che vede il nostro Paese ancora sospeso tra le difficoltà causate dalla pandemia e le prospettive concrete di una ripresa economica e sociale forte, per la quale siamo tutti impegnati".

Tra i provvedimenti più significativi, ci sono i 4 miliardi in arrivo per la sanità per rendere ancora più efficace il Servizio Sanitario Nazionale, che è stato messo a dura prova dalla pandemia e deve
continuare a garantire cure, protezione, prevenzione . Poi c'è la scuola, per la quale il governo  stanzierà 50 miliardi aggiuntivi di investimenti pubblici fino al 2035, ripartendoli direttamente tra le varie amministrazioni "per evitare le lungaggini burocratiche del passato".

Per quel che riguarda il capitolo lavoro, Gualtieri ha precisato che la cassa integrazione sarà garantita, con una dote di 5 miliardi, "a chi ne avrà bisogno anche nel 2021". A luglio poi partirà l'assegno unico per i figli, e dal 2022 la riforma dell'Irpef, "che verrà alimentata anche da un fondo in cui confluiranno le maggiori entrate derivanti dal contrasto all'evasione fiscale, che insieme alla digitalizzazione dei pagamenti è una priorità di questo governo". Per le imprese arrivano anche il rafforzamento del piano Transizione 4.0, nuovi fondi per le garanzie di Sace e del Fondo per le Pmi, il rifinanziamento della nuova Sabatini.

 

 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca