Granda Lavoro, punto di riferimento nel mercato del lavoro post Covid19 - Asset Display Page

Granda Lavoro, punto di riferimento nel mercato del lavoro post Covid19

Nell’appuntamento annuale dell’Assemblea dei soci il presidente di Confcommercio Cuneo, Luca Chiapella, ha a tirato le somme di un 2019 estremamente positivo per i numeri dell’Agenzia.

DateFormat

3 luglio 2020

Granda Lavoro è l'agenzia per il lavoro di Confcommercio Cuneo, nata alla fine del 2013 dalla collaborazione tra le principali Associazioni  dei commercianti e agenzie formative del Cuneese. Ben distribuita sul territorio, conta sin dalla sua costituzione su quattro sportelli a Cuneo, Alba, Bra e Savigliano presso le rispettive sedi Ascom.

Nell’appuntamento annuale dell’Assemblea dei soci il presidente provinciale di Confcommercio, Luca Chiapella, ha a tirato le somme di un 2019 estremamente positivo per i numeri dell’Agenzia. “Sono oltre 3mila – ha affermato - le persone che hanno usufruito dei nostri servizi dei dodici mesi del 2019. Questo numero rimarca il nostro ruolo sociale nell’aiutare persone in cerca di lavoro a soddisfare il desiderio, la necessità così importanti di trovare un’occupazione”. “Ma la vera sfida – ha proseguito- è quella di affrontare con determinazione ed efficacia questo periodo successivo alla pandemia che andrà, con ogni probabilità, a determinare un peggioramento pesante sui tassi di disoccupazione ed al tempo stesso sulla tenuta del sistema della piccola e media impresa, che assorbe lavoro e manodopera qualificata. La nostra Agenzia è pronta e sta partendo un’azione mirata verso le imprese al fine di ottimizzare al massimo l’incrocio tra la domanda e l’offerta di lavoro”.

Nello stesso contesto il vicepresidente con delega all'amministrazione, Livio Raballo, direttore dell’Ascom Savigliano, snocciola altri dati tra cui le decine di migliaia di contatti in risposta agli annunci che costantemente vengono pubblicati sui canali telematici e social di Granda Lavoro, vetrine digitali sempre più visitate e scrutate dagli interessati. "Gli strumenti più apprezzati dalle imprese – ha detto Raballo - sono i tirocini formativi, anche grazie ai bandi Garanzia Giovani e Buoni Servizi al Lavoro della Regione Piemonte, mentre, sia i candidati che le stesse imprese apprezzano molto il lavoro di profilazione svolto dai nostri addetti specializzati. Un lavoro ‘sartoriale’ per soddisfare al meglio le esigenze di entrambe le componenti. Inoltre il nostro staff in sintonia con il CdA sta lavorando all’edizione 2020 dell’ormai consolidato appuntamento con l’Open Day di Granda Lavoro che si terrà, salvo imprevisti, nel mese di settembre”.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca