Greenpass, Conftrasporto-Confcommercio chiede chiarimenti al governo per gli autisti stranieri che viaggiano in Italia

Greenpass, Conftrasporto-Confcommercio chiede chiarimenti al governo per gli autisti stranieri che viaggiano in Italia

DateFormat

20 settembre 2021

Greenpass: come funziona con gli autisti stranieri in Italia? Lo chiede Conftrasporto-Confcommercio, che nell’incontro di domani con il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini sul decreto Infrastrutture, chiederà, tra l’altro, chiarimenti su questo punto.

In particolare, cosa prevede il Governo:

  1. Per gli autisti esteri che lavorano in somministrazione per le imprese italiane
  2. Per i lavoratori delle imprese straniere che fanno trasporti internazionali e cabotaggio in Italia e per i quali nel Paese di residenza non esisterebbe obbligo di greenpass. In quest’ultimo caso si profilerebbe anche un’ipotesi di concorrenza sleale delle imprese straniere nei confronti di quelle italiane proprio perché l’autista è un fattore di produzione indispensabile all’attività delle imprese di autotrasporto, in particolare in un periodo in cui c’è una carenza di autisti in tutta Europa.

È necessario un chiarimento – precisa il presidente di Conftrasporto Paolo Uggè –. Sono tante infatti le richieste che ci stanno pervenendo dagli associati su questo tema, segnalando situazioni di dubbio e difficoltà nei comportamenti da adottare in assenza di indicazioni al riguardo. A questo punto si pone anche una questione di coordinamento a livello europeo”.

Info:
LauraFerretto
Addetta stampa Conftrasporto-Confcommercio
Cell. 342 8584814

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca