I sindaci dei Comuni della bassa padovana all’Ascom per contrastare la chiusura degli esercizi di vicinato - Asset Display Page

I sindaci dei Comuni della bassa padovana all’Ascom per contrastare la chiusura degli esercizi di vicinato

DateFormat

21 gennaio 2020

Erano in 25 tra sindaci e amministratori comunali quelli che si sono presentati il 21 gennaio all’incontro con le associazioni del commercio nella sede dell’Ascom di Padova. All’appello del sindaco di Bagnoli di Sopra, Roberto Milan, che ha chiamato a raccolta i colleghi sul rischio, concreto e verificabile, della desertificazione commerciale soprattutto dei piccoli centri, hanno risposto molti primi cittadini e assessori soprattutto della Bassa Padovana. Un appello, quello di Milan, che faceva seguito alla dichiarazione del presidente dell’Ascom Confcommercio di Padova, Patrizio Bertin, che aveva detto che “se tanti negozi chiudono il problema non sono solo le dinamiche commerciali, l’e-commerce ed i centri commerciali, ma anche il fisco che, con la giustificazione della lotta all’evasione, finisce per stroncare attività che magari potranno sembrare ‘marginali’ ma in realtà sono l’essenza stessa della nostra tradizione, della nostra cultura, del nostro vivere comune”.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca