Istat: quasi due milioni di famiglie vivono in povertà - Asset Display Page

Istat: quasi due milioni di famiglie vivono in povertà

DateFormat

18 giugno 2019

Nel 2018, secondo i dati dell'Istat, 1,8 milioni di famiglie vivono in condizioni di povertà assoluta, con un'incidenza pari al 7,0%, per un numero complessivo di 5 milioni di individui (8,4% del totale). Pur rimanendo ai livelli massimi dal 2005, si arresta dopo tre anni la crescita del numero e della quota delle famiglie in povertà assoluta, mentre la povertà relativa colpisce, sempre nel 2018, poco più di 3 milioni di famiglie (11,8%), quasi 9 milioni di persone (15,0% del totale). Rispetto al 2017 l'Istat non rileva variazioni significative, nonostante il quadro di diminuzione della spesa complessiva delle famiglie in termini reali. Questo si deve in gran parte al fatto che soltanto le famiglie con minore capacità di spesa (e quindi a maggiore rischio di povertà) mostrano una tenuta dei propri livelli di spesa, con un conseguente miglioramento in termini relativi rispetto alle altre. L'incidenza complessiva in termini di famiglie, al netto dell'inflazione registrata nel 2018 e utilizzando quindi gli indici 2017 di prezzo nel calcolo delle soglie, sarebbe pari a 6,8%, mentre l'intensità della povertà si attesta nel 2018 al 19,4% (nel 2017 era il 20,4%). Nel Mezzogiorno le famiglie che si trovano in povertà assoluta sono il 10,0%, contro il  5,8% del Nord e il 5,3% del Centro. Si conferma, inoltre, un'incidenza di povertà assoluta più elevata tra le famiglie con maggior numero di componenti (8,9% tra quelle con quattro componenti e 19,6% con cinque e più). Per quanto riguarda i nuclei monogenitoriali la povertà è più diffusa rispetto alla media, con un'incidenza dell'11%, in aumento rispetto all'anno precedente ovvero pari al 9,1%. Quasi la metà delle famiglie povere registrate vivono in affitto (46,6%). Tra le famiglie povere del Centro e del Nord quelle affittuarie sono più della metà del totale, mentre nel Mezzogiorno sono il 37,8% (anche a causa di una minore presenza di affittuari tra le famiglie residenti). L'affitto medio per le famiglie in povertà assoluta è pari a  307 euro mensili, oltre 100 euro meno dei 418 euro pagati dalle  famiglie non in condizione di povertà. Tra le famiglie che  vivono in casa di proprietà, paga un mutuo il 16,1% di quelle in  povertà assoluta rispetto al 19,4% delle famiglie non povere.   La rata media effettiva per le famiglie che pagano un mutuo è di 452 euro mensili per quelle povere e di 569 euro per le non povere. 

Banner grande Cernobbio Trasporti 2019

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca