L’Ascom valute le vie legali contro il Consorzio Venezia Nuova - Asset Display Page

L’Ascom valute le vie legali contro il Consorzio Venezia Nuova

DateFormat

13 novembre 2019

I commercianti dell'Ascom Venezia stanno valutando di adire le vie legali contro il Consorzio Venezia Nuova, concessionario unico per la realizzazione del Mose, alla luce dei danni subiti per l'acqua alta eccezionale. "La città è in ginocchio. Non si sa quando si potrà tornare alla normalità e in molti hanno perso tutto. I danni ai negozi - dice il presidente Roberto Magliocco - sono ingentissimi, sott'acqua non solo la merce, ma sono saltate le prese elettriche, da buttare computer e registratori di cassa, senza contare i banchi frigo e i macchinari pesanti, vedi per esempio quelli dei panificatori". "Ci auguriamo che il governo recepisca prontamente la richiesta di stato di calamità naturale avanzata dal sindaco Luigi Brugnaro - continua Magliocco - e dia un fondo cospicuo alla città in tempi rapidi, non il solito rimborso del 10, 20% che arriva dopo anni. Stiamo valutando di passare alle vie legali e fare causa al Consorzio Venezia Nuova perché il Mose non è stato in grado di gestire la sicurezza".

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca