L'ECONOMIA IN CRISI "PROTAGONISTA" DEL FORUM DI CERNOBBIO

Si è chiusa la nona edizione del Forum Confcommercio. Nei tre giorni di lavori, ai quali hanno partecipato economisti, leader politici e sindacali, si è discusso della crisi e delle soluzioni per rilanciare la crescita.

Giù il sipario sulla nona edizione del Forum di Cernobbio

Giù il sipario sulla nona edizione del Forum di Cernobbio

 

Si è chiusa domenica., con l’intervento del presidente del Senato franco Marini, la nona “edizione del Forum Confcommercio a Cernobbio. Nei tre giorni di lavori, ai quali hanno partecipato leader politici e sindacali, economisti e imprenditori, si è discusso della crisi economica e delle possibili soluzioni per rilanciare la crescita. Intervenendo nell’ambito dell’ultimo panel in programma il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, ha tracciato un bilancio conclusivo della tre giorni in riva al lago di Como. Dopo un commosso ricordo di Aldo Moro a 30 anni dal rapimento, Sangalli ha ricordato che “il filo rosso dei lavori è stato l’insistenza sulla necessità di quel crescere di più e meglio che abbiamo proposto sia assunto come questione prioritaria, nel corso della prossima legislatura, dalla politica e dalle politicheâ€�. Si tratta di “un’esigenza più che mai valida â€" ha aggiunto - per l’Europa intera, poiché resta ancora davvero molto da fare per cogliere, a meno di due anni dal traguardo del 2010, l’obiettivo strategico fissato dall’Unione europea per il nuovo decennioâ€�. Ovvero quello di “diventare l’economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, in grado di realizzare una crescita economica sostenibile con nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione socialeâ€�. Sangalli ha quindi ricordato l’appello fatto da Confcommercio per “una legislatura costituente e sottratta alla dittatura del breve termineâ€�.

18 marzo 2008