L'Ocse "vede" di nuovo la ripresa per l'Italia - Asset Display Page

L'Ocse "vede" di nuovo la ripresa per l'Italia

A settembre il superindice elaborato dall'organizzazione parigina è salito a quota 100,9 rispetto al 100,7 di agosto. A livello globale l'indicatore ha toccato i 100,7,punti rispetto ai 100,6 di agosto.

DateFormat

12 novembre 2013

Continua a salire il superindice Ocse, che a settembre è arrivato a quota 100,7, dai 100,6 di agosto e dai 100,5 di luglio. L'indicatore, che mira ad anticipare i punti di svolta nell'attività economica rispetto alla tendenza, mostra segnali di miglioramento tra i principali membri dell'Ocse e un possibile miglioramento in Cina. Per l'Italia proseguono i segnali decisamente positivi con un risultato a settembre pari a 100,9 (100,7 a agosto). L'area euro segna 100,7 punti, a fronte dei 100,6 di agosto; bene la Germania che sale a 100,5 punti rispetto ai 100,4 di agosto, continua la crescita dell'indice anche per il Regno Unito che passa da 101,1 a 101,3 punti. Stabile il Giappone a 101,1 punti, in calo, invece, gli Stati Uniti a 100,8 (da 100,9). Tra i Paesi emergenti, stabile l'indicatore per il Brasile fermo a 99,1 mentre migliora la Cina a 99,4 (da 99,2). 

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca