Argomenti: Articolo 

Lapini: "Forte l'impegno di Confcommercio per la legalità e la sicurezza"

Anna Lapini, Componente di Giunta incaricata per la Legalità e la Sicurezza, ha aperto il convegno dedicato al Trentennale del Coess, la Confederazione Europea dei Servizi di Sicurezza, della quale Federsicurezza è socio fondatore, e unico rappresentante dell'Italia. "Confcommercio – ha detto Lapini - è la più grande organizzazione imprenditoriale in Italia ed associa oltre 700.000 imprese del commercio, del turismo, dei servizi, dei trasporti e della logistica, delle professioni. Il nostro ambito di rappresentanza è molto ampio ed articolato. Siamo presenti con più di cento strutture territoriali (provinciali e regionali) in tutta Italia, 93  organizzazioni nazionali di categoria, 6 federazioni di settore. Fra queste, ci tengo a ricordarlo, Federsicurezza è stata la prima ad essere costituita in Confcommercio, nel 2005". Lapini ha poi ricordato che Confcommercio ripone grande attenzione per l'Europa:ha una delegazione presso l'Unione Europea, con un ufficio a Bruxelles; Confcommercio aderisce inoltre ad Eurocommerce. Altrettanta attenzione è dedicata da Confcommercio ai temi della legalità e della sicurezza. L'impegno di Confcommercio per la tutela della sicurezza dei propri associati e la prevenzione delle attività criminali si pone due obiettivi fondamentali: fornire risposte concrete alla percezione di insicurezza manifestata dagli imprenditori (vi citerò più avanti dei dati al riguardo) e strumenti operativi per aumentarne la reale sicurezza; contrastare i fattori legati alla criminalità che incidono sulla competitività delle imprese. Il contrasto alla criminalità diffusa e la creazione di un contesto sicuro in cui le imprese possono operare sono il presupposto per una crescita economica sana e duratura. "Per il contrasto alla criminalità – ha detto Lapini - l'attività di Confcommercio si articola pertanto su due filoni paralleli ma strettamente collegati fra di loro: la sicurezza, intesa come iniziative per la tutela delle imprese e degli imprenditori rispetto alle attività criminali ai danni di persone o cose (rapine, furti, aggressioni, etc.), e la legalità, con la diffusione dei valori del vivere civile e l'individuazione di strumenti per il contrasto di fenomeni - quali il racket, l'usura, l'estorsione, la contraffazione, l'abusivismo, la corruzione - che inquinano il mercato e limitano la libertà imprenditoriale dei singoli".
Per realizzare tali obiettivi Confcommercio dialoga e interagisce con le istituzioni, il Governo e il Parlamento, le forze dell'ordine, Associazioni, Enti pubblici e privati, imprese, Organizzazioni e Movimenti impegnati nella lotta alla criminalità. Monitora i fenomeni, raccoglie le esigenze del sistema e individua soluzioni, rappresentando le istanze degli associati anche in ambito legislativo.
Dal 2013, a novembre, Confcommercio organizza la Giornata "Legalità mi Piace" che mobilita l'intero sistema associativo con iniziative territoriali e di categoria. Per la diffusione della cultura della legalità Confcommercio sostiene e promuove specifici premi, come il "Premio Giorgio Ambrosoli" all'integrità responsabilità e professionalità, rivolto all'individuazione di esempi di buone prassi fra imprese e P.A., e il "Premio Libero Grassi", rivolto agli studenti. Nel 2016 è stata lanciato il "Progetto nazionale di educazione all'acquisto legale e responsabile: Fermiamo la contraffazione", che utilizza la rappresentazione teatrale per sensibilizzare i consumatori e soprattutto le giovani generazioni, sui fenomeni illegali quali contraffazione e abusivismo. Più di 8000 studenti hanno assistito e partecipato attivamente alle 16 tappe organizzate in tutta Italia da Confcommercio. Ispirato da questo nostro progetto il 29 ottobre 2019 si svolgerà la 1° giornata nazionale anticontraffazione per i giovani organizzata dal Cnac, Consiglio Nazionale Anticontraffazione. Confcommercio è inoltre sponsor e sostenitore di Trame, festival dei libri sulle mafie di Lamezia Terme: nell'ultima edizione è stato organizzato un dibattito sulle infiltrazioni delle organizzazioni criminali nell'economia con la presentazione del libro "L'Impresa grigia". Confcommercio ha inoltre prodotto e realizzato "Il Titolare", una "legal series" che affronta i temi della criminalità e della difficoltà di fare impresa in modo ironico. Fra i diversi episodi, uno è dedicato alle rapine. I video sono visibili su una pagina internet di Confcommercio e sui diversi social. Costante e produttiva la collaborazione fra Confcommercio e Ministero dell'interno: insieme al Ministero Confcommercio partecipa al tavolo intersettoriale sui reati predatori dell'Ossif (Osservatorio sulla sicurezza fisica), che presenterà un report il prossimo 12 novembre presso l'Abi (Associazione bancaria Italiana); con il Ministero stiamo rinnovando  il Protocollo quadro per la legalità e la sicurezza delle imprese e il Protocollo "video allarme antirapina".

 

10 ottobre 2019