Lettera di Rehn ai ministri delle Finanze: "ecco le condizioni per deviare dal deficit" - Asset Display Page

Lettera di Rehn ai ministri delle Finanze: "ecco le condizioni per deviare dal deficit"

DateFormat

4 luglio 2013

Il commissario agli Affari economici e monetari Olli Rehn, come era stato preannunciato dal presidente della Commissione José Manuel Barroso, ha scritto una lettera ai ministri delle Finanze dell'Ue nella quale precisa le condizioni in base alle quali ai Paesi membri sarà permesso di deviare dal deficit per fare investimenti pubblici. Nell'ambito del braccio preventivo del Patto di stabilità e crescita, chiarisce, "la Commissione permettera' deviazioni temporanee dal percorso di deficit strutturale verso gli obiettivi di medio termine se la crescita economica dei Paesi membri resta negativa o ben al di sotto del suo potenziale, se la deviazione non comporta una violazione del tetto del 3% del rapporto deficit/Pil e sono rispettate le regole sul debito pubblico, se la deviazione è collegata alla spesa nazionale su progetti cofinanziati dall'Ue nell'ambito della politica di coesione, delle reti transeuropee (Ten) e di Connecting europe, con un impatto sul bilancio positivo, diretto, verificabile e di lungo periodo". "Una volta che non ci saranno più queste condizioni temporanee - conclude il commissario - ed è previsto che i Paesi membri tornino alla crescita positiva, ogni deviazione dovrà essere compensata in modo che non ci siano conseguenze sul percorso verso gli obiettivi di medio termine".

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca