Linee Guida per le Attività Economiche e Produttive

Linee Guida per le Attività Economiche e Produttive

Le regole da seguire in vista della ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19.

DateFormat

15 settembre 2021
AGGIORNATE ALCUNE MISURE A SEGUITO DEL DECRETO-LEGGE 22 APRILE 2021, n. 52

Il decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52 ha introdotto nuove misure per la graduale ripresa delle attività economiche, delineando il cronoprogramma per la progressiva eliminazione, a partire dallo scorso 26 aprile, delle restrizioni introdotte al fine di contenere l'epidemia. Per quanto non previsto dal decreto-legge, rimangono applicabili le disposizioni di cui al DPCM 2 marzo 2021, la cui efficacia è stata prorogata fino al 31 luglio".
 


Scopo e principi generali

Facendo riferimento alle Linee Guida per la ripresa delle attività economiche e sociali aggiornate al 28 maggio 2021, le presenti indicazioni tengono conto delle disposizioni del decreto-legge n. 52 del 22 aprile 2021 e sono adottate ai sensi dell’articolo 1, comma 14, del decreto-legge n. 33 del 16 maggio 2020.

Gli indirizzi operativi contenuti nel precedente documento “Linee Guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative” (prima versione maggio 2020) si sono dimostrati efficaci per favorire l’applicazione delle misure di prevenzione e contenimento nei diversi settori economici trattati, consentendo una ripresa delle attività economiche e ricreative compatibile con la tutela della salute di utenti e lavoratori.

Pertanto, in continuità con le precedenti Linee Guida, delle quali è stata mantenuta l’impostazione quale strumento sintetico e di immediata applicazione, gli indirizzi in esse contenuti sono stati integrati con alcuni nuovi elementi conoscitivi, legati all’evoluzione dello scenario epidemiologico e delle misure di prevenzione adottate, anche in un’ottica di semplificazione. In particolare, si è ritenuto più utile rimarcare le misure di prevenzione sicuramente efficaci, in luogo di misure che, pur diffusamente adottate, non aggiungono elementi di maggiore sicurezza.

La stessa finalità di semplificazione è stata tradotta nell’accorpamento dei molteplici settori economici e ricreativi in macro-aree, affini per profilo di rischio o per attività.

Si evidenzia che il presente documento individua i principi di carattere generale per contrastare la diffusione del contagio, quali norme igieniche e comportamentali, utilizzo dei dispositivi di protezione, distanziamento e contact tracing. Rientra nelle prerogative di associazioni di categoria e altri soggetti rappresentativi redigere ulteriori protocolli attuativi di dettaglio ed eventualmente più restrittivi, purché nel rispetto di tali principi generali, la cui attuazione deve essere garantita e soggetta a verifiche puntuali effettuate dalle competenti autorità locali.

I settori di cui al presente documento sono stati individuati sia perché rappresentano le attività maggiormente penalizzate dal meccanismo delle chiusure in base allo scenario, sia perché costituiscono settori in cui il rispetto delle misure previste è più concretamente realizzabile e controllabile rispetto alla pubblica via e ai comportamenti negativi (assembramenti) che vi si registrano.

Resta inteso, infine, che in base all’evoluzione dello scenario epidemiologico le misure indicate potranno essere rimodulate, anche in senso più restrittivo. Si evidenzia, altresì, che nella fase attuale nelle quale la campagna vaccinale è in corso e non risulta ancora raggiunta una copertura adeguata della popolazione, in considerazione delle indicazioni scientifiche internazionali che non escludono la possibilità che il soggetto vaccinato possa contagiarsi, pur senza sviluppare la malattia, e diffondere il contagio, si ritiene che allo stato attuale il possesso e la presentazione di certificazioni vaccinali non sostituisca il rispetto delle misure di prevenzione e contrasto della diffusione del contagio quali ad esempio il distanziamento interpersonale, l’utilizzo della mascherina, l’igienizzazione della mani e delle superfici.

Schede Tecniche

Si riportano nelle sezioni successive le schede tematiche relative ai principali settori di attività, redatte tenendo in considerazione le priorità condivise. In ogni caso le date di riapertura dei singoli settori restano disciplinate dai provvedimenti statali.

Le linee guida approvate il 28 maggio dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sono:


In attesa di ulteriori aggiornamenti, per le seguenti attività continuano ad essere in vigore le linee guida aggiornate all'8 ottobre 2020.

Tutte le indicazioni riportate nelle singole schede tematiche devono intendersi come integrazioni alle raccomandazioni di distanziamento sociale e igienico-comportamentali finalizzate a contrastare la diffusione di SARS-CoV-2 in tutti i contesti di vita sociale.

Per tutte le procedure di pulizia, disinfezione e sanificazione, di aerazione degli ambienti e di gestione dei rifiuti si rimanda alle indicazioni contenute rispettivamente nel:

  • Rapporto ISS COVID-19 n. 19/2020Raccomandazioni ad interim sui disinfettanti nell’attuale emergenza COVID-19: presidi medico chirurgici e biocidi”;
     
  • Rapporto ISS COVID-19 n. 5/2020Indicazioni ad interim per la prevenzione e gestione degli ambienti indoor in relazione alla trasmissione dell’infezione da virus SARS-CoV-2";
     
  • Rapporto ISS COVID-19 n. 3/2020Indicazione ad interim per la gestione dei rifiuti urbani in relazione alla trasmissione dell’infezione da virus SARS-CoV-2”;
     
  • Rapporto ISS COVID-19 n. 21/2020Guida per la prevenzione della contaminazione da Legionella negli impianti idrici di strutture turistico-ricettive e altri edifici ad uso civile e industriale non utilizzato durante la pandemia COVID-19”.


Fonte: Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive (consulta il PDF aggiornato al 28 maggio) pubblicate sul sito www.regioni.it. Consulta anche il PDF integrale delle Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive aggiornate all'8 ottobre 2020.


Scarica il cartello da affiggere nella tua impresa
 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca