Auto: a settembre segnali di risveglio per il mercato europeo - Asset Display Page

Auto: a settembre segnali di risveglio per il mercato europeo

Secondo i dati Acea, le immatricolazioni sono cresciute del 3,1%, con 933.987 nuove auto vendute. Unrae: "Stime confermate per la fine del 2020 se la situazione Covid non peggiora".

DateFormat

16 ottobre 2020

A settembre 2020 il mercato delle auto nell'Unione Europea ha registrato il primo aumento dell'anno. Secondo i dati Acea, le immatricolazioni sono cresciute del 3,1% il mese scorso, raggiungendo 933.987 nuove auto vendute in tutta l'Ue. I quattro mercati più grandi, tuttavia, hanno registrato risultati contrastanti. Perdite in Spagna (-13,5%) e Francia (-3%), mentre Italia (+9,5%) e Germania (+8,4%) hanno registrato forti aumenti.

Durante i primi nove mesi del 2020, la domanda di auto è diminuita del 28,8% nell'Ue. Sette milioni ne sono state immatricolate da gennaio a settembre, quasi 2,9 milioni in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Tra i principali mercati, quest'anno la Spagna ha registrato il calo più netto (-38,3%), seguita da Italia (-34,2%), Francia (-28,9%) e Germania (-25,5%).

Tra i maggiori gruppi in crescita, c'è Volkswagen con un +14,1%, mentre PSA flette del 14,1%. Segue Renault con un +8,1%, Hyundai/Kia con un -0,8%, Bmw con un -11,9%, Daimler con un -7,7%. Toyota guadagna l’8,7% e Fca l’11,8%. In calo Ford (-4,5%) e in crescita la Nissan (+6,6%).

L'ANALISI DELL'UNRAE

 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca