Argomenti: Articolo 

La disoccupazione scende al 9,9% nel secondo trimestre

Il tasso scende di 0,4 punti rispetto ai tre mesi precedenti: è il secondo calo congiunturale consecutivo. Gli occupati crescono dello 0,6% rispetto al trimestre precedente, con una punta dell'1% al Sud.

Il tasso di disoccupazione è sceso al 9,9% nel secondo trimestre (-0,4 punti) rispetto ai tre mesi precedenti segnando il secondo calo congiunturale consecutivo. Lo rende noto l'Istat. Gli occupati si attestano a 23 milioni 390mila al netto degli effetti stagionali, in aumento di 130.000 unità rispetto al trimestre precedente (+0,6%). La crescita, segnala l'Istituto di statistica, è più accentuata nel Mezzogiorno (+1,1%) rispetto al Nord e al Centro (+0,4% e +0,3%, rispettivamente). Il tasso di occupazione si porta al 59,1% (+0,3 punti); la crescita riguarda sia gli uomini (+0,4 punti) sia le donne (+0,3 punti) ed è maggiore nel Mezzogiorno (+0,5 punti) in confronto al Nord (+0,2 punti) e al Centro (+0,3 punti). Crescita più sostenuta dei dipendenti permanenti (+97 mila, +0,7%) e di quella meno intensa dei dipendenti a termine (+16 mila, +0,5%) e degli indipendenti (+17 mila, +0,3%).

12 settembre 2019