Nasce Confcommercio Professioni Bergamo - Asset Display Page

Nasce Confcommercio Professioni Bergamo

Il neo presidente del Gruppo, Matteo Mongelli: “Creeremo eventi per coinvolgere free-lance e autonomi, con l'obiettivo di garantire maggiore rappresentanza, qualifica e tutela”

DateFormat

1 ottobre 2020

In Confcommercio Bergamo arriva Confcommercio Professioni, il Gruppo di rappresentanza a livello provinciale dei titolari di partite Iva e autonomi che non appartengono a Ordini professionali, "declinazione" territoriale della categoria nazionale di Confcommercio.  Il numero delle nuove partite Iva registrate nel primo semestre dell'anno è di 3.677 ( Elaborazione Ascom su dati Agenzia Entrate e Camera di Commercio di Bergamo al 30 giugno 2020). Nel primo semestre 1450 nuovi titolari di partite Iva sono liberi professionisti (dato complessivo che include anche gli iscritti a Ordini e Collegi), pari al 39,4% delle start-up. È in crescita (+1%) il peso dei professionisti rispetto alle imprese. Accanto alle professioni tradizionali si stanno infatti sempre più affermando nuove tipologie di consulenti ed esperti, anche in campo digitale.

Intendiamo rappresentare una categoria in crescita anche nella nostra provincia, che non fa riferimento a ordini o collegi professionali e che non gode delle tutele delle attività d’impresa. In un’epoca di cambiamento come questa è necessario investire su chi è disposto a rischiare, prima di tutto su se stesso, sulle sue competenze, sui suoi talenti – sottolinea il presidente Confcommercio Giovanni Zambonelli -. Stiamo creando servizi su misura per il variegato mondo delle professioni e la nostra Cooperativa di Garanzia Fogalco ha già disposto linee di credito dedicate”.

Il Gruppo, composto da sette consiglieri, ha eletto alla presidenza Matteo Mongelli. Mongelli, 26 anni, di Bergamo, è consulente marketing con base a Ranica. Lo affianca come vicepresidente Umberto Comi, consulente informatico. “L'obiettivo della nuova rappresentanza in Ascom, che nasce da un gruppo di titolari di partita Iva che ha condiviso esigenze e problematiche, è quello di qualificare a livello professionale tutti i lavoratori autonomi e i free-lance che, non facendo capo a ordini e collegi, necessitano di tutele e visibilità- spiega il neo-presidente Matteo Mongelli-. Tra gli obiettivi dei prossimi mesi, oltre all'allargamento della base associativa, la creazione di eventi e momenti di confronto e crescita, che possano coinvolgere anche i giovani, invitandoli a partecipare alla vita dell'associazione”.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca