Commercio estero: nel 2019 export extra Ue più che raddoppiato - Asset Display Page

Commercio estero: nel 2019 export extra Ue più che raddoppiato

Dati Istat: crescita del 3,8 rispetto a quella registrata nel 2018 (+1,7%). A dicembre 2019, per entrambi i flussi commerciali da e verso i Paesi extra Ue, diminuzione mensile più ampia per le importazioni (-1,8%) rispetto alle esportazioni (-0,9%).

DateFormat

24 gennaio 2020

Nell'ultimo trimestre mobile (ottobre-dicembre 2019), l'andamento mensile delle esportazioni verso i paesi extra Ue risulta positiva (+1,8%) ed è trainata dal marcato aumento dei beni strumentali (+7,2%) mentre i restanti raggruppamenti principali di industrie sono in diminuzione. L'Istat sottolinea tuttavia che "nel complesso il 2019 si chiude con un'ampia crescita dell'export (+3,8%), più che raddoppiata rispetto a quella registrata nel 2018 (+1,7%)". Lo rileva l'Istat segnalando che nello stesso periodo, per le importazioni, si rileva un ampio calo mensile (-4,4%), imputabile principalmente a energia (-8,2%), beni strumentali (-4,2%) e beni intermedi (-4,0%). L'Istat rileva che i beni di consumo durevoli (+2,4%), beni intermedi (+1,3%) e i beni strumentali (+1,1%) registrano invece un aumento. Dal lato dell'import, si rilevano cali congiunturali per i beni strumentali (-4,9%), i beni di consumo non durevoli (-3,5%) e i beni intermedi (-1,3%), mentre sono in aumento gli acquisti di beni di consumo durevoli (+1,1%) ed energia (+0,9%). 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca