Istat: “impatto della pandemia profondo, in aprile ulteriore peggioramento” - Asset Display Page

Istat: “impatto della pandemia profondo, in aprile ulteriore peggioramento”

DateFormat

7 maggio 2020

"L'impatto del Covid-19 sull'economia italiana è profondo ed esteso".  Lo conferma l'Istat nella Nota mensile di aprile sull'andamento dell'economia italiana in aprile, ricordando   che la stima preliminare del Pil riferita al primo trimestre ha fornito una prima quantificazione degli effetti della crisi sull'economia: la caduta dell'attività economica   rispetto al trimestre precedente è stata pari al 4,7% mentre la variazione acquisita per il 2020 è del -4,9%.

"Nel corso del mese di aprile - afferma l'Istat - l'indice del social mood sull'economia ha mostrato un ulteriore peggioramento delle percezioni giornaliere sull'andamento dell'economia, con marginali segnali di inversione di tendenza a fine mese". 

Dall'analisi emerge inoltre che le imprese appartenenti alle attività sospese d'autorità sono, al momento, circa 800mila (il 19,1% del totale, rispetto a poco meno del 48% precedente), con un peso occupazionale del 15,7% (era circa il 43%) sul complesso dei settori dell'industria e dei servizi di mercato (escluso il settore finanziario). Le imprese attive nei settori sospesi sono concentrate
esclusivamente nel terziario, realizzano il 6,9% del fatturato e l'8,2% del valore aggiunto del totale delle imprese industriali e dei servizi.

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca