Nuova presidente per Edi Confcommercio - Asset Display Page

Nuova presidente per Edi Confcommercio

Paola Generali, imprenditrice dell’ICT e già presidente di Assintel, è il nuovo massimo responsabile del progetto nazionale che supporta le imprese del terziario nella trasformazione digitale.

DateFormat

29 maggio 2020

In un frangente economico delicatissimo, il digitale può diventare il vero supporto che garantisce alle imprese non solo la sopravvivenza ma di diventare altamente competitive: parte da questa mission il mandato della nuova presidente di Edi Confcommercio Paola Generali, imprenditrice dell’ICT e già presidente di Assintel. Il punto di partenza ha già i motori caldi: EDI è l’acronimo di Ecosistema Digitale per l’Innovazione, la risposta di Confcommercio al Piano Nazionale Impresa 4.0, al quale è accreditato.

Il concetto è semplice: un contenitore progettuale che racchiude competenze e progetti digitali chiavi in mano dedicati alle imprese del commercio, del turismo, dei servizi, della logistica e delle professioni. È il Digital Innovazion Hub di Confcommercio attraverso il quale le sedi Confcommercio territoriali hanno strutturato Sportelli per l’Innovazione -SPIN- dedicati alle loro imprese che vogliono riprogettarsi grazie al fattore abilitante quale è il Digitale.

“L’emergenza Covid-19, nella sua drammaticità, ci ha costretti a un salto culturale enorme che ha abbattuto le resistenze al digitale sia nelle imprese sia nella popolazione - commenta Paola Generali – e spesso l’online è stata l’ancora di salvezza per poter lavorare in smart working, mantenere vivo il business con l’e-commerce, inventare nuovi servizi o nuove modalità di erogare i servizi, rafforzare la connessione con i propri clienti in attesa della riapertura: il digitale ha svolto la sua funzione, ricordiamoci che è un driver e non il fine ultimo, ma va spiegato e integrato. Ora tutti questi elementi vanno messi a sistema e non devono assolutamente essere persi. Dobbiamo partire da qui, prendere per mano le imprese, soprattutto le più piccole, e aiutarle a compiere un cambiamento di approccio, di processi, di filosofia di business. Grazie alla capillarità e al radicamento di una confederazione come la Confcommercio, diffusa su tutto il territorio nazionale, si può fare con grande efficacia e forza”.

Le iniziative già attive e disponibili per le imprese sono molte e sono rivolte non solo alla Fase 2, ma alle Fasi 3 e 4 perché “noi insieme alle aziende che supportiamo dobbiamo guardare avanti imparando dal passato, aiutandole a progettare e programmare il futuro grazie al digitale per creare una nuova economia italiana più forte e più competitiva”, conclude la neo presidente.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca